2 levrieri

Statuto

Direttivo

Biblioteca

Accadde oggi

Dove siamo

Links

Contatti

Cerca nel sito

decorazione

Logo dell'Associazione Il Longobardo Sant'Angelo in Grotte

Visitatori online: 9

fiore medievale

 

blasone santanbgelo

Santangelo

I Vichinghi - Seconda parte: I vichinghi e l'Europa - pagina 3

Sarebbe arrivato fino a Iona dove avrebbe incontrato San Columba, evangelizzatore di buona parte delle terre britanniche; avrebbe visto isole su cui crescevano giardini beati, molto simili a quelli noti nell'antichità come Giardini delle Esperidi, in cui non è difficile riconoscere le Canarie. Impressionante la sua descrizione della colonna di ghiaccio che si leva dal mare: l'iceberg. Si trattò della classica quest, tanto cara alla letteratura cavalleresca in cui i vichinghi ebbero un peso culturale non indifferente; e in cui elementi cristiani, zelo religioso e tradizione si mescolarono per creare una bella favola. La ricerca di San Brandano dell'Isola dei Beati fu il simbolo di quel fervore che spinse parecchi monaci irlandesi a colonizzare l'Europa in nome di Cristo, come già i vichinghi avevano fatto prima di loro, vagheggiando luoghi ubertosi in cui vivere. Basti ricordare per esempio le avventurose peripezie di San Colombano, i cui segni sono sparsi un po' in tutta Europa, e in Italia in particolare, dove finì i propri giorni a Bobbio (Pc) in uno dei monasteri da lui fondati; tracce dei suoi spostamenti sono rimaste su tutto il territorio padano.

tomba di San Colombano

tomba di San Colombano (Bobbio)

Fonte: Tra l'inferno e il mare: breve storia economica e sociale della pirateria Di Anna Spinelli

<< Indietro - <<< Inizio