2 levrieri

Statuto

Direttivo

Biblioteca

Accadde oggi

Dove siamo

Links

Contatti

Cerca nel sito

decorazione

Logo dell'Associazione Il Longobardo Sant'Angelo in Grotte

Visitatori online: 46

fiore medievale

 

blasone santanbgelo

Santangelo

Castelli del Molise

Il castello di Macchia d'Isernia

Due edifici appartenenti ad epoche diverse, accorpati talmente bene da apparire come un'unica struttura: il castello di Macchia d'Isernia concilia le robuste forme di un fortilizio medievale con soluzioni architettoniche rinascimentali che ingentiliscono l'insieme.

La piazzaforte edificata dai Normanni fu infatti prima ampliata dagli Angioini poi, nel 1480, in periodo aragonese, unita alla nuova residenza baronale.

Oggi il castello si presenta interessante sia all'esterno con le superstiti torri difensive angolari e con il loggiato aragonese a sette arcate che affaccia sulla piazza dell'abitato, sia all'interno, dove, attraverso il cortile trapezoidale si accede ai locali di servizio e, grazie ad uno scalone rinascimentale, al piano nobile.

La copertura dell'area dello scalone e dell'antico mastio presenta il decoro della romanella (cinque file di coppi aggettanti sovrapposti a scacchiera).

castello di macchia d'isernia

Gli attuali proprietari del castello ne permettono la visita e consentono all'interno di esso lo svolgersi di attività culturali.

Macchia d'Isernia Castle

castello di macchia d'isernia 2

Two buildings back to different ages effectively merging into one: this is the Castle of Macchia d'Isernia Village. The whole structure is enlightened through a pleasant combination of a rugged Medieval fortalice with the Renaissance architectural solutions. The Angevins extended a former stronghold built up by the Normans. Then it was linked to a new baronal manorhouse in 1480, during Aragonese age. Nowadays the impressive castle still both has its defensive corner towers and the Aragonese seven arched loggia overlooking the village square. Through the castle trapezoidal courtyard we enter the utility rooms and, through a Renaissance great staircase, the piano nobile. The decoration of romanella (five rows of superimposed jutting roof tiles arranged in echelon formation) embellishes both the staircase and the ancient keep vaults.

The castle is visible to tourists and the current owners welcome cultural events.