2 levrieri

Statuto

Direttivo

Biblioteca

Accadde oggi

Dove siamo

Links

Contatti

Cerca nel sito

decorazione

Logo dell'Associazione Il Longobardo Sant'Angelo in Grotte

Visitatori online: 15

fiore medievale

 

blasone santanbgelo

Santangelo

Castelli del Molise

Il castello di Macchiagodena

Il castello di Macchiagodena appare come il tassello architettonico più idoneo a completare il suggestivo paesaggio caratterizzato dalla valle del fiume Biferno delimitata dal Massiccio del Matese e da monti di più modeste dimensioni. Edificato dai Longobardi nel X secolo, a cavallo tra le contee di Boiano e Isernia e a guardia del tratturo Pescasseroli-Candela, l'edificio subì modifiche nelle epoche successive sino alla ristrutturazione seguente al terremoto del 1805 che

castello di macchiagodena

vide l'apertura di finestre e balconi lungo le cortine murarie e sulle torri.

Di pianta quadrangolare la struttura fu realizzata su di uno sperone roccioso ed era originariamente difesa da quattro torri. Oggi ne sopravvivono tre. Vi si accede da una rampa che conduce all'ingresso, quindi al cortile che introduce agli ambienti interni.

Qui sono interessanti la biblioteca, arredata con mobili ottocenteschi e custode di pregiati volumi, e i dipinti che ne decorano le sale. Dal 2010 è di proprietà della Regione Molise.

Macchiagodena Castle

castello di macchiagodena 2

Macchiagodena Castle embellishes the impressive backdrop of the Matese massif binding the Biferno river's valley. In the 10th century the Lombards built up a castle overlooking the Pescasseroli-Candela cattle-track, staddling the border between Boiano and Isernia counties. It underwent many alterations and even a restoration after an earthquake in 1805.

Windows and balconies were cut both into the towers and the enceinte. The castle, which shows an irregular quadrangular plan, was built up on a ridge.

Nowadays three towers yet remaining of the four which formerly defended the castle. A ramp leads to the main entrance, to the courtyard and inside the castle as well. The library, furnished with 19th-century pieces and with precious volumes, is worth visiting. Some paintings embellish the halls. Molise District Administration purchased it in 2010.