2 levrieri

Statuto

Direttivo

Biblioteca

Accadde oggi

Dove siamo

Links

Contatti

Cerca nel sito

decorazione

Logo dell'Associazione Il Longobardo Sant'Angelo in Grotte

Visitatori online: 55

fiore medievale

 

blasone santanbgelo

Santangelo

Castelli del Molise

Il castello di Roccamandolfi

Edificato nelle viscere del Matese già in epoca longobarda, in un punto altamente strategico, potendo controllare le vallate dei fiumi Biferno e Volturno, il castello di Roccamandolfi è, forse, quello che nel Molise, tra gli altri, è circondato da maggior fascino per le vicende che ebbe a vivere. Qui nel 1195 il conte di Molise, Ruggero di Mandra, alleato di Tancredi d'Altavilla,

castello di roccamandolfi

resistette a lungo agli assalti delle truppe di Enrico VI. Tra il 1221 e il 1223 fu Tommaso di Celano a sbarrare il passo agli svevi di Federico II.

Nel 1269 nel castello si era rifugiato un gruppo di Catari che furono scovati e catturati dagli emissari di Carlo D'Angiò. In questa occasione la struttura fu abbattuta e mai più ricostruita. Oggi l'edificio conserva parte della cinta muraria mentre all'interno è in stato di rudere.

Sono ancora visibili due torri circolari, di cui una controlla l'ingresso, e tre torrette "a cavaliere" poiché partono direttamente dalle mura, senza poggiare sul terreno. All'interno è ricostruibile il "palatium" che doveva essere un possente torrione quadrangolare più alto delle mura del castello.

Roccamandolfi Castle

castello di Roccamandolfi - mura e torre

It was built up in the inner side of the Matese's mountain range during the Lombards Age, in a strategic point overlooking the valleys of Biferno and Volturno rivers. Its unique history makes it the most fascinating castle in the  Molise District.

Two main events took place here: Ruggero of Mandra, Earl of Molise and allied to Tancredi of Altavilla,

held out against Henry VI troops attacks, in 1195. Between 1221 and 1223 Tommaso from Celano defeated the Swabians led by Frederick II.

In 1269 the troops of Charlie I of Naples imprisoned a group od Cathars who had took shelter in the castle. As a consequence, the castle was knocked down and never built up again.

There are still clear signs of the enceinte, whereas the interior of the castle fell in decay. You can see two round towers, one of them overlooking the  entrance, and three turrets straddling the sloping curtain walls. Clear signs of a "palatium" inside, a quadrangular imposing keep higher than the castle walls.