2 levrieri

Statuto

Direttivo

Biblioteca

Accadde oggi

Dove siamo

Links

Contatti

Cerca nel sito

decorazione

Logo dell'Associazione Il Longobardo Sant'Angelo in Grotte

Visitatori online: 31

fiore medievale

 

blasone santanbgelo

Santangelo

La profezia dei Maya

21 Dicembre 2012 - La fine del mondo

ruota maya calendario mayan haab sacerdote maya

Da alcuni anni ormai si leggono notizie, specie su internet, della profezia maya che parla della fine del mondo che dovrebbe verificarsi nella fatidica data del 21 dicembre 2012. Vediamo di fare un po' di chiarezza su questa "colossale bufala" che ha avuto un sempre maggiore peso mediatico.

tempio maya

L'archeologo americano John Eric Thompson descrive una caratteristica essenziale della cultura maya: l'ossessione per il tempo. "Ogni stele e altare aveva lo scopo di indicare il flusso continuo del tempo o di celebrare la chiusura di un periodo. Per i Maya i giorni non erano in rapporto con gli dèi, ma erano dèi". I Maya ne erano talmente presi che avevano due calendari intrecciati tra loro: uno solare, basato sul ciclo delle stagioni (simile al nostro), con regole e durata completamente diverse. Ma soprattutto avevano un concetto di tempo diverso dal nostro in quanto non c'era una progressione continua di date, ma ad un certo punto si ricominciava da capo. Entrando più nel dettaglio, il calendario Maya si basava sull'interazione di due cicli: l'anno sacro Tzolkin (260 giorni: 13 mesi di 20 giorni) e l'anno solare Haab (365 giorni: 18 mesi di 20 giorni più 5 giorni infausti detti Uayeb). Questi due cicli si intersecavano tra di loro come due ruote ad ingranaggi e definivano una data, che quindi era espressa con due numeri e due nomi. Il "secolo maya", così impropriamente definito, veniva scritto "3 Imix 17 Pop" e si ripeteva dopo 18.908 giorni (quindi 57 anni solari e 73 anni sacri). A questi due cicli nel periodo classico fu aggiunto il ciclo lunghissimo della durata nientemeno che di 5.125,37 anni!. Era il cosiddetto Computo Lungo.

Il Computo Lungo (Iperciclo) era composto a sua volta da 13 cicli più brevi (i baktun) ognuno di 144.000 giorni (400 anni circa), per un totale di 1.872.000 giorni, quindi 5.125,37 anni. Ma qual'era l'anno zero del Computo Lungo? Beh, dall'interpretazione della stele C di Quiringá corrisponderebbe all'11 agosto 3114 a.C., secondo i maya: 0.0.0.0.0 (data a 5 cifre del Computo Lungo) 4 Ahau (data sacra) 8 Cumkù (data solare). Il ciclo finirà il 21 dicembre 2012.

Avanti >>