2 levrieri

Statuto

Direttivo

Biblioteca

Accadde oggi

Dove siamo

Links

Contatti

Cerca nel sito

decorazione

Logo dell'Associazione Il Longobardo Sant'Angelo in Grotte

Visitatori online: 14

fiore medievale

 

blasone santanbgelo

Santangelo

Levi - Terzo figlio di Lia e Giacobbe. Partecipò al massacro di Sichem con Simeone in cui le due tribù uccisero tutti i maschi della città. Da Levi discenderanno anche Mosè e Aronne. Nell'episodio del vitello d'oro, Mosè richiamò tutti coloro che gli erano rimasti fedeli per aiutarlo a punire i trasgressori: si presentarono tutti i Leviti, a significare che erano pronti a mettere da parte il legame di sangue e l'amicizia per combattere gli adoratori di idoli. Come premio saranno assegnati al servizio nel Tempio di Gerusalemme ma non sarà assegnata loro una terra, come aveva predetto il padre Giacobbe: "Li disperderò in Israele".

Giuda - "Non sarà tolto lo scettro da Giuda né il bastone del comando tra i suoi piedi, finché verrà colui al quale esso appartiene e a cui è dovuta l'obbedienza dei popoli" (Genesi, 49: 10) e "davanti a te si prostreranno i figli di tuo padre" (Genesi, 49: 8). Giuda era il quarto figlio di Lia. Nella sua benedizione Giacobbe assegnò implicitamente a questo figlio il compito di guidare il futuro Regno di Davide, che infatti sarà discendente di Giuda. La tribù di Giuda si stabilì nel Meridione della Terra Promessa, in un'area separata dalle altre tribù da un corridoio di terra abitato da genti ostili. Al centro di questo territorio sorgeva Gerusalemme.

Issacar - "Issacar è un asino robusto, accovacciato tra un doppio recinto. Ha visto che il luogo di riposo era bello, che il paese era ameno; ha piegato il dorso a portar la soma ed è stato ridotto ai lavori forzati" (Genesi, 49: 14-15). Issacar era il nono figlio di Giacobbe (il quinto con Lia). Dopo l'Esodo, la sua tribù si stabilì nella valle di Jezreel e sui rilievi a est del Monte Tabor. Narra una leggenda ebraica di un compromesso tra Issacar e Zabulon: il primo si sarebbe dedicato allo studio della Torah, il secondo lo avrebbe mantenuto.

Zabulon - Era il sesto figlio di Giacobbe con Lia. Il territorio della sua tribù si trovava tra il Lago Tiberiade e il Mediterraneo, nel Sud della Galilea. In quanto parte del Regno d'Israele, anche la tribù di Zabulon fu sottomessa dagli Assiri ed esiliata.

Giuseppe - Primo figlio di Rachele che divenne visir del faraone in Egitto, dopo essere stato venduto dai fratelli. Le quote delle terre di Levi e di Giuseppe finirono alle tribù di Efraim e Manasse, figli di Giuseppe e dell'egizia Asenat. A Manasse fu dato un grande territorio tagliato in due dal Giordano, mentre a Efraim toccò un territorio nel centro di Canaan, confinante con le tribù di Manasse, Dan e Beniamino. Questa prospera area montuosa si chiamò poi Samaria. Sul territorio di Efraim sorsero i primi centri religiosi ebraici, Sichem e Shiloh, contribuendo a rendere questa tribù dominante.

Beniamino - "Beniamino è un lupo che sbrana: al mattino divora la preda e alla sera spartisce il bottino" (Genesi, 49: 27). Beniamino era l'ultimo figlio di Rachele e il favorito di Giacobbe (da cui l'espressione "beniamino" per "prediletto"). Dalla sua tribù discesero Saul, primo re d'Israele e, più tardi, Mardocheo e la regina Ester. Nonostante Gerusalemme non appartenesse a nessuna tribù, il monte del tempio era situato nel territorio di Beniamino. Disse infatti Mosè: "Prediletto del Signore, Beniamino abita tranquillo presso di Lui" (Deuteronomio, 33: 12).

Dan - Era il quinto figlio di Giacobbe, avuto da Bila, ancella di Rachele. Il territorio a lui assegnato fu all'inizio un'area popolata da Filistei, che gli diedero parecchio filo da torcere. Ancora oggi l'area intorno a Tel Aviv si chiama Dan. Ma la tribù fu cacciata da quest'area e dovette stabilirsi più a nord, sulle alture del Golan. Giacobbe dice che "Dan giudicherà il suo popolo come ogni altra tribù d'Israele (Genesi, 49: 16). Come spesso accade nella Bibbia, se "giudicare" è sinonimo di "governare", il potere che Giacobbe assegnò a Dan fu quello dell'eroe Sansone, un danita, e del Messia, che discenderà dalla tribù di Dan per parte di madre.

Neftali - Secondo figlio di Giacobbe e Bila. La sua piccola tribù si stanziò nel Nord della terra di Israele e fu una delle prime ad essere vinta e deportata dagli Assiri. Da Neftali discendeva anche Debora, che fu la sola donna ad appartenere al gruppo dei "giudici". La gente di Neftali era conosciuta per il vigore e la resistenza nella corsa, tanto che il loro simbolo è una gazzella. Secondo lo studioso ebreo Mark Avrum Ehrlich, i Bukhori, stanziati nell'area della città di Bukhara, nell'odierno Uzbekistan, discenderebbero proprio da Neftali. Con la fine dell'Unione Sovietica, i Bukhori sono emigrati negli Usa e in Israele.

<< Indietro    Avanti >>